Il blog dedicato alla dipendenza affettiva

Arte e Terapia

Terapia con l’Arpa: il legno della gioia

Oggi parliamo dell’arpa, strumento che racchiude in se un grande potere, e come questo potere viene utilizzato nella terapia con l’arpa, una terapia sensoriale che è capace di toccare corpo e anima.

Il grande potere dell’Arpa: trasmettere dolcezza e gioia

“…La nipote di Scrooge suonava bene l’arpa… Al suono di questa musica, tutto quello che il fantasma gli aveva mostrato tornò nella sua mente, ed egli si sentì intenerire sempre più e pensò che se negli anni addietro avesse udito realmente quella musica forse avrebbe potuto coltivare in sé una certa dolcezza, e provare qualche gioia di vivere…”

In questo breve brano tratto da Il Canto di Natale” di Charles Dickens si richiama al grande potere dell’arpa, capace di trasmettere dolcezza e gioia a chi ascolta e ritrovare armonia con il mondo. Da tempi immemorabili questo strumento fa parte del nostro immaginario collettivo come archetipo di bellezza e serenità, ed è citato dai più svariati autori.

Nella Bibbia, per citare un esempio, si parla del re Saul e della sua depressione, malattia allora sconosciuta, che era vista come una possessione di uno “spirito cattivo”. Solo il suono dell’arpa del pastore Davide, futuro re di Israele, poteva sollevare l’animo triste e sconfortato di Saul.

“Quando il cattivo spirito permesso da Dio veniva su Saul, Davide prendeva l’arpa e si metteva a suonare; Saul si calmava, stava meglio e il cattivo spirito andava via da lui” (Bibbia – Antico Testamento – Samuele 18, 10-15).

Il potere curativo dell’Arpa

Molte fonti antiche ci raccontano del potere curativo dell’arpa, che veniva utilizzata per molti scopi, tra cui anche quello di propiziare la fertilità delle donne e creare benessere sulla gestante e il nascituro.

Fortunatamente si sta riscoprendo questa potenzialità dello strumento e il benessere che ne deriva, anche grazie a tutti gli studi che gli esperti di medicine alternative stanno conducendo da molti anni.

L’arpa ha la capacità di sviluppare la scintilla della guarigione fisica e dell’anima grazie alle vibrazioni che esercitano un massaggio vibro acustico di tutti gli organi e tessuti, circolando liberamente all’interno di essi come fossero onde. Non è casuale che l’arpa sia uno strumento musicale che rappresenti l’elemento acqua: le vibrazioni catturano letteralmente le negatività accumulate, la fatica, lo stress, le paure, le ansie, percorrendo l’intero corpo. È un processo simile a quello di un’onda che lava, pulisce e rinfresca.

E il benessere che si genera diventa un atto creativo che immerge in un’altra dimensione.

Terapia con l’arpa: uno strumento per migliorare la qualità della vita

L’arpa terapia è una armonizzazione del proprio stato interiore attraverso le vibrazioni dal vivo dello strumento, che aiutano chi ascolta ad entrare in quello speciale stato di rilassamento, che è al limite fra l’essere svegli e il sognare, conosciuto anche come “STATO ALPHA”.

Il rilassamento muscolare raggiunto durante una seduta di arpa terapia genera distensione muscolare, migliora la circolazione e la respirazione, rilassando il diaframma e ottenendo così una respirazione regolare, aumentando la capacità respiratoria di cui si dispone.

Questo aspetto è particolarmente interessante per chi soffre di dipendenza affettiva che, di frequente, presenta blocchi a livello del plesso solare e del cuore ed ha grande necessità di sentire la vita.

Una seduta di arpa terapia si svolge appoggiando la propria colonna vertebrale alla colonna dell’arpa, rimanendo seduti a terra, oppure appoggiando i piedi scalzi alla tavola armonica dell’arpa sdraiandosi a terra.  In questo modo le vibrazioni dello strumento massaggiano il corpo della persona: ogni cellula è riempita con la voce dell’arpa e ogni parte del corpo acquisisce la sua voce e inizia a suonare.

Le mie arpe sono accordate alla frequenza di 432 hz, frequenza dell’armonia e dell’equilibrio, pertanto l’onda sonora attraversa il corpo portando un’informazione di “ordine” tale da risanare emozioni, traumi e vuoto interiore. Un benessere che dura a lungo.

Questo trattamento ci permette di stare nel “qui e ora” e di rilassarci.

Le corde dell’arpa vibrano con lo stesso principio delle corde vocali umane. La musica suonata dal vivo diminuisce il dolore e l’ansia anche nei pazienti ospedalizzati: migliora la qualità della vita nelle persone affette da sclerosi multipla e negli anziani affetti da Alzheimer perché le vibrazioni hanno potere di tranquillizzare e di far emergere in loro i ricordi ormai sopiti. L’arpa viene utilizzata nella terapia con i bambini autistici, o affetti dalla sindrome di Down e in soggetti con problemi caratteriali. Viene appunto applicata nelle dipendenze, permettendo di alleviare disturbi emozionali e comportamentali.

Durante la mia esperienza di incontri di rilassamento dove è prevista la presenza dell’arpa come musica dal vivo, ho sperimentato di persona che la musica dell’arpa può realmente dare sollievo, come un grande abbraccio. Più di una persona ha riferito “che è come tornare a casa dopo un lungo viaggio”. Tutti realizzano che l’arpa porta pace e trasmette contatto umano donando un grande senso di fiducia. Qualcuno piange, liberandosi dal carico di ansia, preoccupazioni e stress. Il suono crea un miracolo purificante, armonizzante, profondo.

Ecco perché l’arpa viene definita “il legno della gioia”.

Ed ecco perché è un’esperienza… da provare!!


Ha sviluppato, nel tempo, il suo grande amore per la musica. Pianista di nascita, nell'ultimo decennio ha indirizzato la sua formazione verso l'arpa celtica. Collabora con scuole, associazioni di volontariato, librerie specializzate e centri olistici per la realizzazione di progetti musicali e artistico-creativi. Vive in provincia di Modena ed ha tre figli.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.