Il blog dedicato alla dipendenza affettiva

Il Curriculum di Maria Chiara Gritti

La mia passione per la cura dell’altro è presente in me fin dall’infanzia e da sempre ricordo un’attitudine a comprendere il bisogno dell’altro entrando in empatia con le sue difficoltà.
Nel tempo questa propensione si è sviluppata portandomi al desiderio di laurearmi in Psicologia nel 2004 presso l’Università Cattolica del sacro Cuore di Milano e inscritta all’Ordine degli Psicologi.

Dopo la laurea ho coniugato il mio interesse per l’ambito di ricerca con quello pratica clinica, conseguendo nel 2007 il Dottorato di Ricerca in Scienze Umane presso l’Università Bicocca di Milano e nel 2012 una specializzazione in Psicoterapia Sistemico – Relazionale presso la Scuola Mara Selvini Palazzoli di Milano.

La preferenza verso un orientamento sistemico- relazionale nasce dall’accordo con una visione dei problemi psicologici individuali come strettamente connessi alle relazioni e ai sistemi nei quali viviamo.

A seguito della specializzazione in psicoterapia ho continuato a formarmi perfezionando in particolare la mia conoscenza nell’ambito della terapia di coppia (nel 2014 ottengo un diploma in Master di clinica della coppia presso l’Università Cattolica del sacro Cuore di Milano).

L’interesse per le problematiche di coppia mi permette di addentrarmi nel disagio di cui ora mi occupo prevalentemente, la dipendenza affettiva, stimolandomi alla frequentazione di vari corsi:

  • “Senza di te non esisto. La psicoterapia nelle Dipendenze Affettive” nel 2012. Corso organizzato dall’istituito IMePs di Napoli
  • “Corso di Perfezionamento Perversioni, internet-addiction e psicoterapia della coppia post-moderna” nel 2013. Corso organizzato dall’istituito IMePs di Napoli
  • “Master in Psicologia delle Nuove Dipendenze” nel 2017 per approfondire tutte le new addiction. Il Master è stato tenuto presso la S.I.I.Pa.C (Società Italiana di Intervento sulle Patologie Compulsive) di Bolzano

Nel frattempo divengo io stessa ideatrice di un trattamento “ad hoc” per la dipendenza affettiva che chiamo “DipendiAmo” e che comincio a diffondere attraverso corsi di perfezionamento rivolti a psicoterapeuti presso la scuola Mara Selvini Palazzoli di Milano. Nel 2021 partirà la X edizione del corso.

La validità e l’efficacia del trattamento basato sul protocollo DipendiAmo® è stata riconosciuta dal Comitato Scientifico Internazionale della Accademia di Psicoterapia della Famiglia attraverso la pubblicazione dell’articolo
DipendiAmo: UN TRATTAMENTO SISTEMICO DI GRUPPO PER LA CURA DELLA DIPENDENZA AFFETTIVA” sulla rivista scientifica Terapia Familiare. Per maggiori informazioni è disponibile l’articolo DipendiAmo®: il riconoscimento dalla comunità scientifica.

Copertina La Principessa che aveva fame d'Amore
La principessa che aveva fame d’amore

Il mio desiderio di esprimere le esperienze condivise in questi anni con le mie pazienti colpite da love addiction, culmina nella stesura di un libro intitolato “La principessa che aveva fame d’amore” (casa editrice: Sperling e Kupfer) uscito in tutte le librerie il 3 ottobre 2017 ed acquistabile online. Maggiori informazioni su www.psicologobergamo.com

Si tratta di una favola per adulti che racconta, attraverso la protagonista del libro, la storia di tutte le donne colpite dal mal d’amore delineano le origini, l’esordio e lo sviluppo di questa patologia.
Questo libro diventato un bestseller, può essere utilizzato come strumento terapeutico capace di guidare le pazienti “drogate d’amore” verso la liberazione costruendo passo dopo passo la propria indipendenza emotiva.

Leggi un estratto de “La Principessa che aveva fame d’amore”

Copertina La Principessa che aveva fame d'Amore
La Principessa che voleva amare Narciso

Grazie alla esperienza clinica e allo studio approfondito sugli “incastri” di coppia che chi soffre di Dipendenza Affettiva mette in atto, nasce e prende forma un nuovo libro intitolato “La Principessa che voleva amare Narciso” (casa editrice: Sonzogno Editori) in tutte le librerie e store on-line a partire dal 4 novembre 2021.

Questa storia racconterà le incredibili avventure di un uomo e una donna, intrappolati in un infanzia senza fine, e mostrerà come il loro incontro, inizialmente doloroso, riuscirà a trasformarsi in un occasione di crescita conducendoli alla scoperta di un tesoro ormai perduto.

Una suggestiva favola metaforica per svelare con sensibilità i meccanismi e le cause profonde della Dipendenza Affettiva e del Narcisismo Patologico, tracciando un percorso liberatorio verso la conoscenza di sé. Perché solo scoprendosi si può raggiungere la consapevolezza necessaria ad amare e farsi amare pienamente.

Leggi un estratto de “La Principessa che voleva amare Narciso”