Il blog dedicato alla dipendenza affettiva

Arte e Terapia Dipendenza Affettiva

La Dipendenza Affettiva nel mondo dell’arte

Il mondo dell’arte, della scrittura, del teatro, del cinema e della musica spesso cercano di esprimere una propria visione sul sentimento più misterioso e complesso che l’uomo possa provare: l’amore.
Nel tentativo di coglierne la natura e la sostanza, autori di diverse discipline artistiche si sono avventurati nella descrizione di questo straordinario sentimento lasciando frequentemente trapelare quanto possa essere labile il confine tra amore sano e malato. Diventano quindi narratori della Dipendenza Affettiva.

Lavori sull’amore in campo artistico saranno utilizzati come spunti di riflessione nel blog per ampliare la conoscenza dell’amore utilizzando tutte le forme di comunicazione a nostra disposizione.

Amore e Poesia

La prima poesia che desidero citare per approfondire il tema dell’amore si intitola “Per te Amore mio” scritta da Jacques Prévert, uno dei poeti più amati da tutti i giovani per la limpidezza e la facilità con la quale esprime profondi pensieri legati alla vita.
Definito “Cantore dell’Amore” il poeta, pittore e drammaturgo, dedicherà la propria vita a raccontare e mettere in scena le molteplici sfumature che caratterizzano la gamma del sentimento amoroso generando capolavori senza tempo.

Per te amore mio

Per te amore mio
Sono andato al mercato degli uccelli
E ho comprato degli uccelli

Per te
amore mio
Sono andato al mercato dei fiori
E ho comprato dei fiori

Per te
amore mio
Sono andato al mercato dei rottami
E ho comprato catene
Pesanti catene

Per te
amore mio
Poi sono andato al mercato degli schiavi
E ti ho cercata
Ma senza trovarti
amore mio.

Jacques Prévert

Tra i tanti autori che hanno parlato di amore, la scelta di Prévert come uno dei primi che desidero citare, nasce dall’impegno dello scrittore nell’evidenziare come sia fondamentale il legame tra amore e libertà,
“Per te amore mio” è uno dei componimenti d’amore più belli nel quale, con semplici ma potenti parole, ci viene ricordato che l’amore non si incatena, non si imprigiona.

Amare qualcuno significa lasciarlo libero ed essere liberi di amare. Esattamente quello che non permette la Dipendenza Affettiva.

La Dipendenza Affettiva è invece fatta di pesanti catene alle quali possiamo dare molti nomi: paura della solitudine, del tradimento, sfiducia nella possibilità di essere veramente amato dall’altro. Puoi approfondire leggendo l’articolo “Identikit di una dipendente affettiva”

È così l’amore si trasforma in qualcosa di pesante, statico, paralizzato all’interno di una gabbia di preoccupazioni che snaturano il significato stesso dell’amore.

Poesia e Dipendenza Affettiva
Per te amore mio di Jacques Prévert

Il partner si tramuta in un padrone al quale obbedire in modo fedele nella speranza di non venire abbandonati, consegnandogli così la responsabilità e il benessere della propria vita.
L’amore diventa un legame malsano e senza futuro, una schiavitù che porterà inevitabilmente alla perdita di se stessi e della propria dignità.

Recuperare una visione dell’amore libero diventa un obiettivo terapeutico fondamentale per spezzare la tendenza di trasformare i rapporti affettivi in dolorosi vincoli che impediscono la crescita e la possibilità di essere felici in coppia.

Per un approfondimento della visione dell’amore di Jacques Prévert suggerisco la lettura del libro “Per te amore mio”


Psicologa e psicoterapeuta a Bergamo, esperta nel trattamento della dipendenza affettiva, da anni conduce gruppi terapeutici sulla love addiction. Ideatrice di un percorso di guarigione innovativo sulla dipendenza amorosa, tiene corsi di formazione rivolti a psicologi per diffondere l'applicazione del suo metodo di intervento. www.psicologobergamo.com


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.