Il blog dedicato alla dipendenza affettiva

Arte e Terapia

Il Maschile e il Femminile Interiore che possono aiutarti nella vita

Come abbiamo già visto in altri articoli, in particolare in questo, il Maschile e il Femminile Interiore sono delle parti che ciascuno individuo, uomo o donna che sia, porta dentro di sé.

Ciascuna di queste due parti presenta caratteristiche differenti:

se il Femminile è il grembo/terra che accoglie, il Maschile è il seme che feconda la terra; insieme, e solo insieme, possono dare vita alla creazione. Se il Femminile è la nostra capacità di introspezione e profondità, di accogliere, contenere, comprendere, ecco che il Maschile è quella parte di noi che ci consente di agire, determinare, andare nel mondo, dare una direzione, penetrare la realtà fendendola con i nostri significati e con il nostro valore.

Solo nel mutuo e reciproco incontro si rende possibile il Processo Creativo, e con esso la reale crescita e trasformazione

Tratto dall’articolo “Il Maschile Interiore e la Dipendenza Affettiva” – Dipendiamo.blog

È molto importante conoscere come questi aspetti si sono sviluppati dentro di noi, a partire dalle nostre relazioni primarie, dal contesto sociale e culturale in cui siamo cresciuti, dalle esperienze che abbiamo fatto nella nostra vita.

Ma vediamo in che modo le caratteristiche del Femminile e del Maschile possono guidarci nella nostra vita.

Modelli di Femminile e Maschile Interiore sani o imposti?

Partiamo da un presupposto: entrambi questi aspetti portano con sé aspetti di luce e di ombra; entrambi sono variegati, comprendono diverse possibilità che per ciascuno di noi si “mixano” in modo del tutto soggettivo e personale, in base a svariati fattori. E per ciascuno di noi, alcuni aspetti possono essere molto noti, chiari, esperiti nella vita di tutti giorni, altri aspetti possono rimanere nascosti nell’ombra, sconosciuti, relegati nel mondo dell’inconscio. Sappiamo però che rimanere nell’inconscio non vuol dire rimanere inattivo, anzi, spesso ciò che abbiamo relegato nell’inconscio è proprio ciò che ci fa agire in modo apparentemente impulsivo e che a volte guida e domina le nostre azioni.

Ecco perché diventa molto importante conoscere questi aspetti, portarli alla luce, individuare quali modelli ci hanno condizionato e in parte formato, e in che modo li ripetiamo dentro di noi.

Ma soprattutto è fondamentale porsi alcune domande:

  • i modelli di Femminile e Maschile che mi abitano, mi aiutano a crescere, a svilupparmi, a seguire i miei desideri autentici, mi permettono di essere chi realmente sono? O mi adeguo a dei modelli imposti dalla famiglia, dalla società, dalla cultura?
  • riesco ad usare appieno il patrimonio di qualità che un buon Femminile e un buon Maschile mi possono donare? O rimango imprigionata/o in modelli e schemi limitanti e fuorvianti?

Vediamo allora quali sono i modelli di Femminile e Maschile sani, e quanto ci può donare la loro sana presenza e il loro sano equilibrio.

Il modello di Femminile e Maschile Interiore sano, e il loro Incontro

Il modello di Femminile sano

Un Femminile sano, per esempio, ci regala una buona capacità di ricevere, stare in ascolto, fiducia nelle nostre intuizioni, una buona comprensione del nostro ritmo personale, un istintivo accordarsi ai ritmi della natura, una naturale predisposizione ad una visione ampia, che tesse connessioni e relazioni, la vicinanza ai misteri delle cose.

E ancora: un Femminile integro ci dà la possibilità di sapere intuitivamente quando è bene coltivare qualcosa, alimentarlo (una relazione, una situazione, un aspetto di noi, ecc.) e quando è bene lasciarlo andare, in modo fluido e in accordo con il naturale trasformarsi della vita.

Ci dona la giusta quota di aggressività sana per difendere in modo corretto i nostri territori, psichici e fisici.

Un Femminile integro è la chiave di accesso per l’ascolto dei nostri desideri più autentici.

Il modello di Maschile sano

Un Maschile sano, dal canto suo, ci dona focalizzazione, capacità di scegliere un obiettivo e di stabilire i passi per raggiungerlo, determinazione, capacità di agire nel mondo e di concretizzare, un buon uso della parola e del pensiero logico.

E ancora: ci regala coraggio, disciplina, capacità di rimanere agganciati ai nostri obiettivi, chiarezza di visione, perseveranza.

Un Maschile integro è la chiave di accesso alla realizzazione concreta dei nostri desideri più profondi.

L’incontro interiore e la realizzazione esteriore: un’opera d’arte

Ma veniamo al loro incontro, al “matrimonio interiore”, e per farlo facciamo un esempio semplice, forse riduttivo, ma senz’altro efficace: pensiamo ad un artista che stia creando la sua personale opera d’arte: avrà bisogno del suo Femminile per ricevere e ascoltare: intuizioni, visioni, immagini.

Le cullerà dentro il suo grembo, come una madre porta in grembo un figlio, come la terra custodisce al buio il seme, ma poi interverrà l’energia Maschile, per apportare quelle quote di propulsione e direzione necessarie per concretizzare, dare una forma, portare nel mondo. Come ogni padre porta nel mondo il proprio figlio.

Senza energia maschile, le meravigliose visioni dell’artista rimarrebbero solo idee, senza alcuna possibilità di manifestarsi nel mondo concreto.< Senza energia femminile, l’opera sarebbe mera tecnica artistica, senza contatto con il mondo interiore dell’artista.

L’incontro fecondo tra queste due parti consente che il nostro potere creativo, la nostra capacità di determinare e creare chi desideriamo essere, possa svilupparsi e realizzarsi appieno in tutte le aree della nostra vita, liberando potenzialità spesso nascoste o intrappolate.

Se hai voglia di esplorare questi aspetti, abbiamo ideato un percorso terapeutico di tre incontri dove, attraverso i saperi e le evocazioni della psicologia e dell’arteterapia, scopriremo come portare e vivere i doni del Maschile e del Femminile nelle nostre vite, per allinearci pienamente alla nostra reale essenza.


Curatrice della Sezione: "Arte e terapia". Arteterapeuta, facilitatrice di SoulCollage®, artista. Diplomata in Arteterapia al Centro della formazione nelle Artiterapie di Lecco, con conseguente master in Formazione avanzata in Arteterapia clinica ad Art Therapy. Conduco percorsi di Arteterapia per adulti, in diversi ambiti. Sono facilitatrice di SoulCollage®, metodo creativo che utilizzo in un approccio integrato per sostenere le persone nella loro ricerca della propria voce interiore. Curiosa di tutto ciò che è “processo creativo”, credo fermamente che la Natura sia la nostra prima maestra di vita, e che da essa possiamo trarre tutti gli addestramenti utili per le nostre personali trasformazioni. Per informazioni beatrice.trentanove@gmail.com


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.