Il blog dedicato alla dipendenza affettiva

Arte e Terapia

Mamma Mia 2: Attaccamento contro Separazione sana

18 settembre 2018

Some contents or functionalities here are not available due to your cookie preferences!

This happens because the functionality/content marked as “Google Youtube” uses cookies that you choosed to keep disabled. In order to view this content or use this functionality, please enable cookies: click here to open your cookie preferences.

Abbiamo scelto di commentare la canzone degli ABBA “My Love My Life” (guarda il video in alto per ascoltare la canzone) in onore dell’uscita del film “Mamma Mia 2 – Ci Risiamo”.

Significato della canzone “My Love My Life”

La canzone è una dedica amorosa della mamma alla figlia. La protagonista del film “Mamma Mia 2”, Donna, una madre single e indipendente, che ha cresciuto da sola la figlia Sophie. Essendo sola, Donna si appoggia e si attacca alla figlia, instaurando, inconsciamente, fra loro una relazione affettiva esclusiva e di co-dipendenza.

Infatti, quando la madre muore, la figlia Sophie, si sente in dovere di portare a termine l’opera (il Sogno) iniziato da sua madre. Questo a discapito della propria vita e sacrificando, se necessario, il suo rapporto di coppia.

I genitori, sensi di colpa o separazione sana

Analizzando il testo ci siamo domandati, quanto oltre può spingersi l’affetto di una genitore senza per questo trasformarsi in possesso?

Sempre ispirandoci al testo, abbiamo sviluppato due figure genitoriali opposte,

  1. Genitore fragile e dipendente
  2. Genitore forte e maturo

La prima genera nel figlio debolezza e senso di colpa, la seconda, invece, trasmette forza e desiderio di assaporare la vita.

La canzone “My Love My Life” ci mostra dunque quanto sia importante per una madre imparare a lasciare andare i propri figli alla loro vita:

“I know I don’t possess you, So Go away, God bless you”. (So che non ti possiedo, quindi va, che Dio ti benedica).

Invece, nella frase “Still my one and only”, si avverte l’attaccamento che può a volte eccedere in possesso, rischiando di generare una reazione a catena: un senso di colpa che si tramanda di generazione in generazione…

Al contrario, un genitore forte e realizzato, sa accompagnare il figlio nella crescita, supportandolo nelle scelte ma lasciandogli la possibilità di sbagliare, di assumersene la responsabilità e quindi di rialzarsi.

Questa intenzione positiva crea una separazione sana che offre gioia e sicurezza al figlio che la riceve.


Curatrice della Sezione "Arte e Terapia". Cantante e compositrice, ha frequentato il Conservatorio specializzandosi in canto lirico. Nella Musica ha scoperto la propria forma d'arte ma soprattutto d'espressione, potendo dare, tramite la composizione, una vera voce alle proprie emozioni. La Musica è generosa con chi sa ascoltare. Amo nutrire la mia anima camminando nel cuore, che batte al ritmo della vita e danza esprimendo gioia e libertà. Canale YouTube: https://www.youtube.com/channel/UCG_2yyIP6eqGsaM3QKzDvBA/videos



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Il rispetto della tua privacy per noi è importante

Noi e i nostri partner utilizziamo, sul nostro sito, tecnologie come i cookie per personalizzare contenuti e annunci, fornire funzionalità per social media e analizzare il nostro traffico. Facendo click di seguito si acconsente all'utilizzo di questa tecnologia. Puoi cambiare idea e modificare le tue scelte sul consenso in qualsiasi momento ritornando su questo sito oppure andare a leggere in dettaglio la nostra Privacy Policy. Privacy Policy