Il blog dedicato alla dipendenza affettiva

Immagine e Amor Proprio

Il Guardaroba e l’arte di selezionare il meglio per sé

24 maggio 2018

Il Guardaroba e l’arte di selezionare il meglio per sé

Il guardaroba non è semplicemente un contenitore in cui riporre capi di abbigliamento e oggetti personali, ma piuttosto uno spazio che ripercorre, attraversa o insegue le dimensioni temporali dell’esistenza.

Narratori instancabili della nostra storia, di modi di essere e specchi del desiderio, gli armadi custodiscono il passato, sono preziosi alleati del presente e ponti verso il futuro.

Dovrebbero essere un luogo di felicità, in cui ci si riconosce, ci si sente accolti e a proprio agio.

Eppure, statistiche ormai note, riportano che le donne hanno un rapporto complesso, o addirittura conflittuale, con il proprio guardaroba e utilizzano solo il 20 o 30% del contenuto effettivo.
Il resto giace, addormentato, sonnolento, dimenticato, conservato o ammiccante, in attesa delle grandi occasioni, del coraggio di mostrarsi o di venire, finalmente, eliminato.

Negli armadi si accumula, si nasconde, si rivede un passato che non esiste più o si crede di essere ciò che non corrisponde alla realtà.

Eppure rapportarsi al guardaroba apre grandi opportunità per conoscersi, valorizzarsi e apprendere un’arte fondamentale per la vita stessa: la selezione.

Perché è così importante selezionare?

Selezionare significa darsi l’occasione e riconoscersi il permesso di individuare le cose (o le persone) importanti o affini alla propria vita, ai sogni, ai desideri e ai progetti volti a favorire una crescita sana.

Selezionare consente di lasciare andare ciò che non serve e che non contribuisce ad apportare reale eccellenza alla vita di tutti i giorni.

Selezionare permette di ripercorrere ciò che possediamo con sguardo attento, critico, sincero, domandandoci cosa in realtà desideriamo e immaginando possibilità e nuove direzioni da prendere.

Selezionare crea il Vuoto, che è la più fertile terra dell’ispirazione.

In parole semplici, selezionare significa scegliere il meglio per sé.

Come imparare a fare selezione attraverso la riorganizzazione del guardaroba?

1. Selezione all’ingresso

Nel tuo guardaroba deve trovare diritto di cittadinanza solo ciò che ti piace, ti racconta di cose belle e delle tue peculiarità.

Lascia fuori tutto ciò che non ti conquista fino in fondo, che non ti serve, che ti è stato regalato e non corrisponde alla tua identità, alla tua taglia o a come desideri presentarti al mondo.

Liberati di ciò che senti essere pesante per la tua vita, compresi gli abiti che indossi per corrispondere alle aspettative degli altri, o ciò che indossi solo per abitudine, senza trasporto.

Meglio poter contare su poche cose selezionate, amate e che ti regalano ben-essere quando le indossi, perché sono quelle che ti rendono unica e ti permettono di riconoscerti in modo sincero.

2. Il grande protagonista del guardaroba è il presente, perché si vive nel qui ed ora

Questo significa che l’80/90% del guardaroba deve contenere solo capi che indossi continuamente, allineati al tuo stile, ai tuoi gusti e ai tuoi impegni di vita quotidiana.

Contare su un guardaroba attuale non significa possedere abiti alla moda, ma contemporanei a te stessa e a ciò che sei nella fase di vita che stai attraversando.

3. Lasciare andare tutto ciò che è datato o appartiene alle vite precedenti

Essere consapevole della tua storia è tutto ciò che ti serve per essere libera, il resto sono “solo cose”, che portano polvere sugli scaffali e opacità nei tuoi pensieri.

Se per alcuni accessori o capi di abbigliamento nutri affetto e ricordi importanti, raccoglili in una (e solo una) scatola bellissima da riporre in un compartimento alto del guardaroba.

Saprai di averli ancora con te, come i ricordi che tieni negli angoli più belli del cuore e, di tanto in tanto, potrai andare a trovarli.

4. Spazio al futuro!

Liberarsi di ciò che non serve, permette di liberare spazio vitale per accogliere le ispirazioni e il nuovo che verrà.

Provare per credere!

Vi auguro una buona riorganizzazione del tuo guardaroba e tanto spazio per tutto il possibile che puoi realizzare.


Curatrice della sezione: Immagine e Amor Proprio. Consulente di Immagine, Style Coach e Trainer in comunicazione interpersonale, accompagno le persone a inaugurare un’immagine parlante, attraverso la scelta e l’uso di abbigliamento, colori, forme e materiali in accordo con ciò che si è e si desidera comunicare. Profondamente convinta che ogni persona meriti di brillare, alle mie clienti amo dire: “Abbi cura di splendere. Sempre”. www.ecimmagine.com



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Il rispetto della tua privacy per noi è importante

Noi e i nostri partner utilizziamo, sul nostro sito, tecnologie come i cookie per personalizzare contenuti e annunci, fornire funzionalità per social media e analizzare il nostro traffico. Facendo click di seguito si acconsente all'utilizzo di questa tecnologia. Puoi cambiare idea e modificare le tue scelte sul consenso in qualsiasi momento ritornando su questo sito oppure andare a leggere in dettaglio la nostra Privacy Policy. Privacy Policy