Il blog dedicato alla dipendenza affettiva

Educazione all'Amore Sano

Animus e Anima: la dualità del Maschile e Femminile

La parte maschile e la parte femminile sono una delle più importanti polarità che coesistono in ognuno noi. Si tratta di una dualità che Jung (psichiatra, psicoanalista, antropologo, filosofo) ha definito rispettivamente Animus e Anima.

Anima nell’uomo e l’Animus nella donna

L’Anima è il principio femminile presente nella psiche di ogni uomo e l’Animus quella maschile presente in ogni donna.

ANIMA significa unione, protezione, affettività, cura, sensibilità, intuizione, introspezione, sentimento

L’energia femminile si esprime nell’attenzione verso la nostra interiorità, ed è legata al cuore.

ANIMUS significa: azione, forza, fermezza, movimento, analisi, razionalità, programmazione.

L’energia maschile emerge nel modo in cui ci rapportiamo al mondo esterno, ed è legata all’espressione totale di noi stessi.

Questi due mondi che convivono dentro di noi hanno qualità e potenzialità opposte, ma al tempo stesso complementari. Entrambi sono necessari per conquistare la nostra armonia emotiva e relazionale, che genera forza e benessere.

La separazione delle nostre due parti, originata dalla mancata elaborazione della nostra “ombra” (il nostro lato oscuro), produce, invece, litigi, incomprensioni, quindi relazioni fallimentari di tutti i generi, poiché nell’altro vediamo rispecchiata quella parte di noi che non è in equilibrio. Individui scissi danno vita a società malate in cui regna la paura.

Un rapporto a due può curare o distruggere, come nel caso della Dipendenza Affettiva, ed è per questo che prima di entrare in relazione siamo chiamati a compiere un percorso di conoscenza di noi stessi.

Se stiamo bene dentro di noi possiamo ambire a una buona relazione di coppia, che in realtà è un rapporto a quattro: una donna e il suo maschile, un uomo e il suo femminile.

L’origine del nostro maschile e femminile

Ma da dove discendono i nostri Animus e Anima?

Ogni bambino interiorizza l’esperienza della sua Anima in relazione alla madre e l’esperienza del suo Animus in relazione al padre. E tutto questo rimane tatuato nella sua essenza, e lo guida.

Ciò che manifestiamo in questi due mondi da adulti lo abbiamo appreso nelle prime esperienze con la nostra famiglia di origine.

La relazione con nostro padre e nostra madre, unitamente alle credenze religiose, alla cultura e alle forme pensiero, contribuisce a creare dentro di noi l’ideale di femminilità o mascolinità.

Con questo “bagaglio” dove possiamo andare?

Certamente possiamo partire per un viaggio interessante di scoperta e conoscenza!

Tutti noi abbiamo la responsabilità totale della nostra vita e delle nostre azioni e abbiamo l’opportunità di lavorare sui nostri pensieri, sulle nostre credenze limitanti, sugli stereotipi che abbiamo interiorizzato, affinché non vengano perpetuati episodi di aggressività, violenza ed odio nelle generazioni presenti e future.

Possiamo portare la pace dentro e fuori di noi essendo consapevoli di ciò che abbiamo nella nostra valigia di viaggio ed essere quindi anche buoni educatori per i nostri figli.


Curatrice della sezione "Educazione all'amore sano" Lavora nell'ambito delle risorse umane. Scrittrice e lettrice, cura progetti e laboratori creativi per ragazzi e adulti. Vive in provincia di Modena ed è felicemente mamma di due ragazzi adolescenti, che sono per lei fonte di grande ispirazione e quotidiano apprendimento.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.